Evade dai domiciliari distruggendo totalmente il braccialetto elettronico

1545

Nella giornata di ieri, 10 aprile c.a. i Carabinieri della Stazione di Valderice hanno tratto in arresto DI GIOVANNI ALESSANDRO, trapanese cl.98, disoccupato, gravato da precedenti di polizia, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari con misura cautelare della custodia in carcere.

Lo stesso, nel pomeriggio di venerdì 5 aprile, mentre si trovava sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, dopo l’arresto per violenza e minacce del 2018, distruggeva totalmente il braccialetto elettronico e si allontanava arbitrariamente dalla sua abitazione. In quella circostanza i militari della Stazione di Valderice, avevano rintracciato l’evaso in tempi brevissimi, procedendo al suo arresto.

A seguito del rito direttissimo il DI GIOVANNI, veniva temporaneamente collocato agli arresti domiciliari in attesa del presente provvedimento, in forza del quale l’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Pietro Cerulli” diTrapani, a disposizione dell’autorità giudiziaria.