Trapani, Le attività dei ragazzi di “Trapani per il futuro”

1675

“Stiamo lavorando su più direzioni, portare avanti tante attività contemporaneamente non è semplice, ma è motivo di grande orgoglio perché è frutto del fatto che ogni socio possa esprimersi, possa seguire le proprie inclinazioni e offrire il contributo all’iniziativa nella quale crede di più. Si deve necessariamente essere un gruppo affiatato per poter lavorare contestualmente su tanti tavoli, ma ci stiamo riuscendo, grazie sia all’apporto materiale dei soci in sede che a quello morale e preparatorio dei soci fuori sede. Trapani non può più aspettare che l’Amministrazione risolva tutti i problemi, è necessario che la cittadinanza sia parte integrante del processo evolutivo ed è questo che noi vogliamo fare sempre di più e sempre meglio”.

Così commenta il Presidente di Trapani per il Futuro, Dario Lo Giudice, il particolare momento che l’Associazione e la città stanno attraversando. Un contesto sinergico, nel quale risulta ormai imprescindibile l’apporto dei gruppi spontanei, delle formazioni giovanili per arrivare là dove l’Amministrazione non può o non riesce ad arrivare.

Abbiamo contattato i ragazzi di Trapani per il Futuro per conoscere i loro programmi e in che modo la loro attività si stia estrinsecando. Tante attività, alcune appena concluse, altre in dirittura d’arrivo.

I ragazzi sono innanzitutto impegnati ormai da un paio di anni nella riqualificazione dell’area antistante il Palailio e, dopo aver superato varie peripezie, l’inaugurazione del campetto da besket è alle porte. L’intervento non ha riguardato soltanto la rimessa in pristino dei canestri vandalizzati (cui ha provveduto la Pallacanestro Trapani), ma anche lo sviluppo della cultura underground con la realizzazione di due murales che coloreranno interamente le due cabine costruite proprio davanti al campetto. L’inaugurazione si terrà a giorni e vedrà protagonisti il Sindaco di Trapani, un delegato della Pallacanestro Trapani e il Presidente dell’Associazione. Sebbene già da qualche giorno qualche giovane sportivo ha già iniziato a giocare, la presentazione ufficiale sarà a breve e sarà possibile restare aggiornati seguendo la pagina Facebook Trapani per il Futuro.  

Non solo sport e riqualificazione urbana, ma anche occupazione giovanile: I ragazzi hanno inoltre vinto un bando per un piccolo finanziamento comunale per attività rivolte alla innovazione, all’orientamento al lavoro e all’occupazione giovanile. 4Youth è un progetto rivolto ai giovani tra i 16 e i 25 anni, che coinvolge le maggiori aziende del trapanese le quali tengono dei tavoli di lavoro, di costruzione e di discussione con i ragazzi. Il progetto culmina con un contratto di tirocinio e una borsa di studio per i 4 partecipanti più propositivi.

Nell’ambito di questo progetto sono stati organizzati anche degli incontri pubblici con relatori di spessore. Dopo aver ospitato Fabrizio Padua, Bruno Mastroianni e Claudio Natile, il giorno 6 maggio si terrà un incontro aperto al pubblico con Pietro Grasso, ex presidente del Senato, il quale dialogherà con i presenti sul tema dell’etica lavorativa.

Infine, già da qualche giorno, in città si respira un’aria diversa, di attesa e di commozione per una tradizione che da sempre smuove gli animi dei trapanesi.

 Per l’occasione, l’Associazione ha organizzato ”Pro-cessioni d’arte”: una mostra che rivisita la tradizione dei misteri in chiave moderna.  L’inaugurazione della mostra si terrà proprio oggi, 18 aprile alle 19.00 e continuerà, alle ore 21.00, con un concerto di musica da camera a cura di Demetrio Comuzzi, con la rappresentazione teatrale ”Breve conversazione fallita sulla colpa” e con una degustazione di vini delle Cantine Fina.

La mostra sarà visitabile nei locali del Palazzo della Vicaria (Via San Francesco D’assisi 24, Trapani) giovedi 18 dalle 11.00 alle 18.00, venerdì 19 dalle 11.00 alle 19.00 e sabato 20 dalle 10.00 alle 15.00. Essa comprenderà quattro sezioni: una d’arte contemporanea ”Art Exhibition”, una collezione di ciaccole, ”Trapani: la processione dei Misteri” di National Geographic e la galleria d’arte contemporanea della Salerniana. L’evento sarà organizzato con la collaborazione delle associazioni Labalquadrato – Educazione museale e Didattica dell’Arte, La Salerniana, Unione Maestranze Trapani, National Geographic, KLEOS e Trapani tra Turismo e Cultura.