Hanno avuto una notevole partecipazione di cittadini le manifestazioni che l’ANPI e le Amministrazioni comunali hanno organizzato in molti comuni della provincia per ricordare e celebrare il 25 aprile, festa della Liberazione dai nazifascisti. Trapani e Marsala, ovviamente, sono state la manifestazioni centrali, ma notevole è stata la partecipazione anche a Valderice, Paceco, Salemi, Favignana e anche a Mazara, unico comune che visto l’organizzazione della sola ANPI. In questo comune che domenica andrà al voto per il rinnovo del consiglio comunale, il commissario ha preferito, sembra per “ragioni di opportunità” che l’Anpi provinciale giudica negativamente, non organizzare il ricordo della Liberazione. I cittadini mazaresi hanno ugualmente raccolto l’invito dell’ANPI e si sono recati davanti alla stele del Milite Ignoto dove l’on. Pino Pernice, presidente della locale sezione ANPI ha tenuto un applaudito discorso sui valori della Resistenza.

Sia a Trapani che Marsala erano assenti i due sindaci: Tranchida ha preferito andare in vacanza, Di Girolamo è rimasto a casa con la febbre. A Marsala, comunque, la partecipazione di consiglieri comunali è stata notevole; la stessa cosa non può dirsi per Trapani ( erano presenti solo  Giulia Passalacqua e Chiara Cavallino, ha giustificato la sua assenza Dario Safina ) a rappresentare l’amministrazione comune era stato delegato l’assessore   Enzo Abbruscato. A Trapani presenti con il Prefetto  Tommaso Ricciardi,  tra gli altri, i segretari generali di CGIL, CISL e UIL  e il direttore generale della Pallacanestro  Davide Lamma.

A Marsala la locale sezione dell’ANPI è intervenuta al corteo ma nessun rappresentante è intervenuto perché in dissenso con il consiglio comunale che non vuole concedere all’associazione un locale per la loro sede in Palazzo 7 Aprile.

Molto partecipate anche la manifestazioni “minori” di Valderice, Favignana, dove per la prima volta si ricordava il 25 aprile  e Paceco dove è stata anche scoperta una targa marmorea posizionata sulla stele del monumento ai caduti, che ricorda i partigiani pacecoti.  A Salemi la manifestazione si è svolta all’interno dei locali del gruppo scout con proiezione di un video e interventi del Sindaco e dei rappresentanti delle associazioni partecipanti.