Trasmettiamo ingralmente la nota della segreteria Provinciale S.I.A.P. (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia)

L’Ufficio Polizia di Frontiera di Trapani, già negli anni decorsi, per vari motivi e logiche ministeriali, ha perso numerose unità operative, fino ad arrivare ad oggi, che conta un calo di organico di oltre il 50% di personale rispetto all’ultima pianta organica del 1999 (dove le esigenze erano totalmente minori considerando oggi l’immigrazione clandestina etc..) .-

L’anzidetta situazione organica sarà ulteriormente aggravata dalle diverse perdite di unità operative (per raggiunti limiti d’età) che andranno in pensione in questo prossimo semestre, che con l’approssimarsi della stagione estiva, pone diversi interrogativi in merito alla sicurezza da garantire in ambito aeroportuale e portuale.

Rimangono al minimo indispensabile le esigenze di sicurezza doventi ai cittadini e, non di meno, agli operatori di polizia che operano con tutte le difficoltà “immaginabili” di condizioni sotto organico.

Le autorità preposti sia locali che ministeriali, interpellati al riguardo, si sono fatti carico di un interessamento concreto a tale problematica ma ad oggi nelle previsioni ministeriali di potenziamento della Polizia di Frontiera di Trapani viene previsto soltanto un incremento di nr. 1 unità ad aprile del 2020.

La situazione organica, inoltre, è estremamente critica anche per la locale Polizia Postale dove, attualmente, risultano in servizio esclusivamente due unità, con la mancanza di un indispensabile Ufficiale di Polizia Giudiziaria che rende ancora più difficoltosa e articolata la compilazione di atti e verbali propri di questa qualifica. Tale situazione, contestualizzata in questo periodo storico di aumento dei reati informatici e di elevata gravità di cui sta diventando una grossa piaga per il nostro Paese.

Si soggiunge, infine, la decisione anche qui, discutibile di lasciare solo una unità alla Squadra Nautica che non potrà mai ottemperare ad un servizio proprio della specialità.

E’ chiaro che, la carenza organica interessa anche gli Uffici della Questura e dei Commissariati di P.S. distaccati che per garantire lo standard minimo di sicurezza, spesso, sono costretti ad effettuare doppi turni in straordinario e/o assicurare servizi nelle giornate destinate al riposo.-