Peppe Bologna, ex candidato Sindaco, e la sua “giunta Tranchida”

822

E BASTA !
”Superato” l affaire trapani calcio con Heller prevalente anche sulle offerte della ”agguerrita imprenditoria locale”(buona solo a rendere), riparliamo del completamento della giunta di Trapani.


I criteri di scelta annunciati son ridicoli, sbagliati e pericolosi.
Le caratteristiche devastanti dei futuri assessori, sarebbero: l’esser yesman, l’esser consigliere e poi ex, l’esser inesperiente di vita, pelandrone, narciso. Tutta l’ operazione si motiva affermando la utilità del rinnovo del consiglio comunale, eletto pochi mesi fa.
Insomma una dichiarata presa per il culo.
A questo punto palla al centro.


A Tranchida non si può chiedere la luna:Trapani-comune è una brutta bestia .
Al sindaco va dato il tempo.
Se dopo si dovesse andare ulteriormente indietro, se ne riparlerà .


Dopo diciotto mesi si tireranno le somme, si vedrà a che punto è l’attuazione del ” programma”(quale?), se perverranno nuovi finanziamenti,se si avrà chiarezza sui trasporti, se non saranno andati in perenzione i tanti milioni di euro che potenzialmente si trovano nelle casse del comune (litoranea, depuratore, rete idrica, altro).

Per inciso: solo coi ribassi delle varie gare, arriverebbero molt€ €nergie( non meno di nove milioni di euro) nelle casse comunali
Uno deve amministrare sapendo dei potenziali rischi che il ruolo comporta, altrimenti se ne sta a casa a pettinare le bambole.


Per tentare di andare avanti, il giochetto di trovare gli assessori tra i consiglieri dimettendi non funziona se non che per tutelare Genco.
I variopinti raggruppamenti ,invece, devon esser bravi,politici e coscienti indicando una loro espressione di qualità, esterna.

Il gruppone di Guaiana/laPorta deve saper far politica : indichi un buon esterno;
Dignitosa la posizione di Mazzeo&Garuccio: che ci azzecca l’imposto Bongiovanni?
Potrei capire Carpinteri jr.
Perchè il gruppo Virzi-Patti-Lipari dovrebbe caricarsi nomi da altri indicati?
Mi pare il gioco dell’oca.

Ha diritto ad una loro rappresentanza, giovane e non consigliere .
Andreana Patti (Turano), Romano(Tranchida), Pellegrino(Gucciardi/Lumia) e Safina(pd) li considero interessanti e validi per una Trapani che vuol tentare di non morire.

Non circola l’ipotesi di dar visibilità al gruppo Ruggirello, a quello di Bica/Rallo, nè tanto meno ai sostenitori ”discutibili” ma determinanti.


E un riconoscimento a Fazio? e a Giovi?
Insomma un cencelli mascariato.
Ritorno su Bica che sarebbe un buon assessore di qualità e di esperienza, magari sponsorizzato dai sindaci di Paceco, Valderice ed Erice, in nome della Grande Città.
Si vuol esser Aquila o Pipistrello?


Dalla composizione della PRIMA giunta Tranchida e dal lavoro che Sindaco, Giunta e Consiglio svilupperanno in questi diciotto mesi, dipenderà il futuro di Trapani e quello di questo consesso cittadino.Non solo , da ciò dipenderà anche l’ipotesi, a me cara da tempo, di candidare Tranchida a Presidente della Regione.
Confido in un ravvedimento concreto e reale , senza ricorrere a denunce, querele, plagi.
Mi auguro che non si sarà costretti a rimpiangere Damiano.

Peppe Bologna