Niente screening mammografico a Pantelleria. Interviene Konsumer Sicilia

La notizia è quella che nell’isola di Pantelleria non sarà previsto alcuno screening mammografico, perché accantonato dall’Asp Provinciale di Trapani. Un vero e proprio danno ingente per le donne pantesche che, per maggiori esami, dovrebbero raggiungere la terra ferma. Non si è fatta attendere la risposta di Giancarlo Pocorobba, vicepresidente di Konsumer Sicilia: “Apprendiamo, attraverso gli organi di stampa, che l’isola di Pantelleria rimarrebbe esclusa dallo screening mammografico realizzato dall’Asp provinciale di Trapani. Contestiamo fortemente tale decisione del Direttore generale della locale azienda sanitaria provinciale dal momento che penalizzerebbe, incontrovertibilmente, le donne pantesche che, per accertamenti di questo tipo, sarebbero costrette a recarsi sulla terra ferma. Tale determinazione – prosegue – oltre a fare il paio con le annose e notorie problematiche sanitarie dell’isola – creerebbe, a nostro avviso, una ingiusta disparità fra i cittadini del comprensorio territoriale. Chiediamo, urgentemente, che si receda da tale proposito che porteremo all’attenzione del Ministero e dell’Assessorato regionale alla salute. Esprimiamo piena solidarietà nei confronti delle donne e degli abitanti tutti dell’isola di Pantelleria. Tale determinazione – oltre a fare il paio con le annose e notorie problematiche sanitarie dell’isola – creerebbe, a nostro avviso, una ingiusta disparità fra i cittadini del comprensorio territoriale. Chiediamo, urgentemente, che si receda da tale proposito che porteremo all’attenzione del Ministero e dell’Assessorato regionale alla salute. Esprimiamo piena solidarietà nei confronti delle donne e degli abitanti tutti dell’isola di Pantelleria”.