L’assessore Safina risponde al sottosegretario Santangelo

1474

Ho letto con attenzione la dichiarazione diffusa dal sen. Santagelo per il tramite di un post su.
Non posso dargli torto, la questione dello smaltimento delle acque nere non può più essere affrontata in chiave emergenziale.
Nonostante gli sforzi profusi dall’amministrazione, le rotture delle condotte sono frequenti e rendono il servizio inadeguato ad una città che nel 2021, grazie al grande lavoro compiuto, ospiterà la più importante manifestazione di cultura popolare europea. Per una settimana Trapani sarà il cuore pulsante d’Europa e del mediterraneo.

Al grande evento dovremo arrivare pronti e la città non dovrà più essere piegata dai disservizi.
Trapani da sola non può farcela. È necessario il coinvolgimento del governo nazionale e di quello regionale. Già troppe volte questo lembo di Sicilia di una bellezza straordinaria è stato lasciato solo.

Ciò non deve più accadere.
Voglio aver fiducia nelle parole del sen. Santangelo e per questo gli chiedo di convocare presso la Presidenza del Consiglio un tavolo tecnico dove affrontare il problema della rete fognaria di Trapani e non solo e reperire le risorse necessarie al suo ammodernamento.
Noi, con il giusto e dovuto supporto, non faremo sfigurate la Sicilia e l’Italia dinnanzi ai popoli europei e del mediterraneo.