Il countdown è cominciato. Il 28 luglio, inizia Ericestate e si conclude il 4 settembre. Oltre 50 eventi in programma tra cinema, musica, arte, urban street art, spettacoli per bambini e ragazzi, concerti, attività nei siti culturali, conferenze.

Tante le location: Piazzetta San Giuliano, Teatro “Gebel Hamed”, Polo Museale “A. Cordici”, Chiesa di San Martino, il piazzale del Castello di Venere, il Lungomare Dante Alighieri.

La rassegna è organizzata dal Comune di Erice e dalla Fondazione Erice Arte.

Una proposta ricca e varia, assolutamente gratuita. Appuntamenti che aprono una finestra su tre mondi: il cinema, la musica, l’arte, tutti sul palcoscenico del borgo medievale di Erice e del suo litorale. Un calendario a cui partecipano numerose realtà nazionali ed internazionali, associazioni locali.

Per il quarto anno consecutivo Cinemadamare, il più grande raduno al mondo di giovani cineasti, fa tappa ad Erice. Ospiti della carovana cinematografica internazionale circa 100 giovani filmmaker provenienti da ogni angolo del mondo che, dal 28 luglio al 3 agosto,  realizzeranno venti cortometraggi. Ed ancora proiezioni di film con la presenza dei registi, cortometraggi in concorso per la Main Competition, nella cornice di Piazzetta San Giuliano ad Erice.

Domenica 28 luglio, alle ore 21.00, il primo film “Nightwatching alla presenza di Peter Greenaway, regista, pittore e sceneggiatore, considerato uno dei più significativi cineasti britannicicontemporanei.

Lunedì 29 luglio, alle ore 10.00, al Polo Museale “A. Cordici” di Erice sarà inaugurata la mostra “Sagome alla ribalta” di Francesco Impellizzeri, un’installazione di sette particolarissimi tappeti – arazzi, ispirati alla tradizione artigiana ericina, realizzati nel 2006.

L’ artista – che da anni vive e lavora a Roma – torna nel suo territorio d’origine con un progetto che ha preso il via a giugno, con una residenza artistica ed un’installazione presso il Museo delle Trame Mediterranee a Gibellina, e che terminerà a settembre con una mostra al Museo San Rocco di Trapani in cui saranno esposte opere su carta, tela, plexiglass, vinile, vetro e marmo, realizzate tra il 1965 e il 2019 tra Trapani, Roma, Parigi.  

Dopo l’inaugurazione, al Teatro Gebel Hamed, alle ore 11.00, sarà presentata la rassegna “Ericestate” alla presenza del sindaco di Erice Daniela Toscano, dell’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Manilo Messina, del direttore di Cinemadamare Franco Rina.

Seguirà un interessante workshop con la “special guest” internazionale di Cinemadamare Peter Greenaway.

Lunedì 29 luglio, alle ore 21.30, si comincia con il primo concerto sul palco del “Castello di Venere” con un’inedita e trascinante serata synthie-electronic-pop con il trio formato da Aaron Ahrends, Pascal Karier, Paul Rundel. Il giovane gruppo, proveniente da Berlino e dal Lussemburgo, fa tappa ad Erice con il suo coinvolgente e raffinato sound, per presentare, insieme ai successi degli anni precedenti, il nuovo disco “Voyage” uscito a maggio di quest’anno.