Niente rivincita: Trapani 3-1 Piacenza

Buona la prima. Un Trapani non perfetto si sbarazza della squadra emiliana con un 3-1 sofferto, ma alla fine meritato. Mattatore della serata Felice Evacuo che realizza una doppietta e si prende anche la standing ovation del pubblico.

La prima frazione vede un Trapani stanco, timoroso e con poche idee al cospetto di un Piacenza già tonico e, all’apparenza, molto piú avanti di condizione. Gli emiliani controllano il gioco a centrocampo e trovano poca opposizione del reparto centrale dei granata; nonostante ciò la prima, vera, occasione é del Trapani: tiro da 25 metri di Taugourdeau e palla che si stampa sulla traversa. Superato lo spavento il Piacenza riparte e trova il gol con Cacia che, di testa, insacca un perfetto cross di Nannini (difesa granata impassibile). Mister Baldini cerca di incitare la squadra e al 27’ i granata sfiorano il pareggio: bolide di Colpani e Del Favero costretto alla deviazione in angolo. Al 44’ ecco il pareggio granata: ancora l’ex Atalanta esplode un mancino da fuori area, l’estremo difensore piacentino respinge male ed Evacuo insacca facilmente.

Nella ripresa entra in campo un’altra squadra e il Piacenza soffre terribilmente le incursioni delle mezzali granata. Al 55’ sortita offensiva di Cauz che crossa, ma il colpo di testa di Evacuo é debole. Al 57’ clamorosa chance per i granata: Aloi serve Luperini che di prima gira in mezzo, ma clamorosamente Evacuo cicca il pallone; sul corner seguente il bomber non perdona di testa e porta avanti il Trapani. Al 64’ si sveglia Nzola ma sul suo mancino a giro, Del Favero compie un miracolo; il numero 10 granata, però, al secondo tentativo non sbaglia e all’83’ insacca il 3-1 con il Trapani che era rimasto in dieci per l’espulsione diretta di Scognamillo.

Buon esordio per mister Baldini. Adesso doppia sfida ad Ascoli Piceno che nel pomeriggio si é sbarazzato della Pro Vercelli di Gilardino.