Non è questa la volta buona: un buon Trapani pareggia 0-0 con la Cremonese e, seppur ottenendo il primo punto in campionato, deve rimandare ancora una volta la vittoria.

Baldini (squalificato) fa un solo cambio rispetto agli undici che avevano giocato tre giorni fa: fuori Cauz e dentro Jakimovski. Al Provinciale arriva una Cremonese assetata di punti e con una rosa a disposizione al di sopra della media rispetto alle altre formazioni in Serie B.

Il Trapani parte fortissimo e al 7’ Luperini rischia di far crollare il Provinciale con una rovesciata stupenda su cui Agazzi compie un miracolo; la Cremonese non trova gli spazi e sono rare le volte in cui si avvicina dalle parti di Carnesecchi: al 20’ un colpo di testa di Deli impensierisce l’ex Atalanta. Il Trapani costruisce e corre tantissimo, seppur con discreta qualità; al 29’ Nzola manca clamorosamente il pallone da ottima posizione.

Nella ripresa il copione è identico. La Cremonese sembra stordita e sorpresa dalla corsa e dalla determinazione dei granata; mentre i granata ritrovano un ottimo Nzola (finalmente, ndr) e finalmente possono godere delle sovrapposizioni di Del Prete. Al 62’ la fotografia dell’inizio di stagione del Trapani: Nzola imbuca per Pettinari che, uno contro uno contro il portiere avversario, spara proprio addosso a quest’ultimo e spreca la più nitide delle palle goal. Nei granata entra Aloi e proprio il numero 8 sfiora il gol con una girata all’83’ ma Ravaglia compie un miracolo; ancora Ravaglia un minuto dopo vola su un tiro di Pettinari e salva il risultato.

Due buone prestazioni casalinghe hanno portato 1 punto in classifica: troppo poco. Giocare in questa maniera e non racimolare più del punto fatto è davvero un peccato; rispetto alle prime tre di campionato, i ragazzi di Baldini sembrano più in palla, ma per restare in B i punti sono necessari…

*foto di proprietà del Trapani Calcio

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com