Trapani-tartaruga, 1-1 a Chiavari e piccolo passo in avanti in classifica

Un punto che non accontenta nessuno. Il Trapani pareggia a Chiavari, sale a 5 punti in classifica, ma la prestazione dei granata non convince pienamente e lascia ampi dubbi per il prosieguo del campionato.

Baldini conferma il rombo e lancia Tulli trequartista; dall’altro lato Filippi (Boscaglia era squalificato, ndr), storico ex granata, lascia in panchina Mancosu e si affida al trio Schenetti-Morra-De Luca. Il Trapani, come spesso accade, concede un tempo agli avversari; nella prima frazione i granata sono molli e mai pericolosi, il centrocampo fatica a trovare il ritmo e Pettinari sembra un ectoplasma là davanti. La partita non è spettacolare e anche l’Entella, pur dominando nel possesso palla, non riesce a trovare l’ultimo passaggio in zona offensiva. Al 41’ il “solito” blackout difensivo granata spalanca una prateria a De Luca che, dopo 40 metri palla al piede, batte Carnesecchi per l’1-0. Trapani non pervenuto.

La ripresa si apre sulla falsa riga della prima frazione con Morra che spreca un’occasione colossale su assist di Sala. Baldini cambia e inserisce Scaglia e Golfo e passa al 4-2-4; il cambio modulo spiazza i padroni di casa che non riescono a trovare le contromisure e i granata macinano gioco. Al 67’ Nzola conclude col mancino ma viene atterrato da Chiosa, inevitabile il penalty. Taugourdeau non sbaglia e sigla l’1-1 (secondo gol consecutivo per il francese, ndr); dopo il pareggio il Trapani continua a creare gioco e sfiora il colpo grosso all’81’ quando Scaglia si inventa il tiro del sabato, ma clamorosamente la palla si stampa sulla traversa.

Piccolo passo avanti in classifica per i granata, ma il gioco continua a latitare. Inspiegabile la mancanza di continuità durante la partita, così come i numerosi blackout difensivi. Baldini dovrà lavorare a lungo per confermare la fiducia della società che, nonostante i risultati altalenanti, continua ad esserci…

*foto di proprietà del Trapani Calcio