Erice, Sospesa da oggi la raccolta dei rifiuti organici

A causa della saturazione e chiusura di tutti gli impianti per lo smaltimento dei rifiuti organici in Sicilia, da domani, 14 novembre, e fino a nuova disposizione, sarà sospesa la raccolta dei rifiuti organici in tutto il territorio comunale di Erice.

Lo ha stabilito il Sindaco di Erice Daniela Toscano che in data odierna ha emesso l’ordinanza contingibile ed urgente n. 330/2019 a seguito della nota con cui Econord srl, ditta appaltatrice del servizio integrato di igiene urbana, ha comunicato l’impossibilità di procedere alla raccolta dei rifiuti organici codice CER 200108 (umido) sia per le utenze domestiche che quelle commerciali per mancanza di disponibilità degli impianti di recupero e smaltimento di rifiuti.

Pertanto, in attesa di individuare una piattaforma disponibile idonea al conferimento, è fatto obbligo da domani, e fino a nuova disposizione, di sospendere temporaneamente l’esposizione fuori dalla propria abitazione della frazione biodegradabile rifiuti di cucina e mensa (codice cer 200108) fino al superamento della attuale fase di crisi, fermo restante la regolarità del servizio di raccolta per tutte le altre tipologie di rifiuti urbani.

Le dichiarazioni del Sindaco Daniela Toscano: “Vista l’impossibilità di conferire, mio malgrado, sono stata costretta ad emettere l’ordinanza in attesa che la Regione ci rimetta nelle condizioni di conferire l’organico, prima che l’attuale condizione diventi insostenibile.

E’ una situazione che purtroppo periodicamente si ripresenta e di cui ne pagano le conseguenze solo i cittadini. Stiamo ipotizzando di conferire i rifiuti organici fuori dalla Sicilia, e domani si svolgerà una riunione urgente con dirigenti del Comune e la ditta Econord per trovare soluzioni alternative. Purtroppo la mancata programmazione da parte della Regione che da un lato impone sanzioni se non si raggiunge la soglia del fatidico 65% per cento di raccolta differenziata, dall’altro non dà la possibilità di conferire l’organico, ci sta penalizzando oltremodo. Nel chiedere scusa, infine, a tutti i cittadini per il disagio intanto di un giorno, vi assicuro che faremo tutto  il possibile affinchè il disagio venga superato nel più breve tempo possibile. Se dovesse persistere comunicheremo prontamente i comportamenti da seguire. Seguiranno aggiornamenti”