AL COMUNE DI TRAPANI SI SBLOCCANO LE ASSUNZIONI, ANCHE DEL GIORNALISTA

E’ il regalo di fine anno dell’amministrazione comunale del capoluogo. Ieri, infatti, la giunta comunale ha approvato la delibera di modifiche, e soprattutto integrazione, al “piano triennale del fabbisogno del personale per il triennio 2009/2021”. Che tradotto significa rimpolpare la pianta organica del comune da tempo assolutamente deficitaria. 

Vediamoli da vicino, seguendo lo schema del comunicato stampa dell’amministrazione: “ tramite il meccanismo della mobilità, potranno assumersi diverse unità di personale, in particolare: 5 vigili urbani, 3 tecnici, 1 assistente di asilo nido, 4 istruttori contabili”.  Seguendo il comunicato stampa, potranno venire a lavorare, con contratto part-.time al comune di Trapani “dipendenti di altri enti pubblici  e che così potranno completare il loro orario lavorativo. Le figure interessate sono quelle dei Vigili Urbani, di operatori amministrativi e di operai.” Sembra chiaro che si tratti di dipendenti comunali e che in particolare, i vigili interessati potrebbero essere quelli in servizio a Erice e Castelvetrano, dove gli ex precari sono stati stabilizzati per un numero di ore inferiore alle 36 ore contrattuali.

L’Eropeade 2021 sembra il grande obbiettivo di questa Amministrazione che dovrebbe diventare, secondo quanto viene detto in continuità, il progetto di rinascita di questa città; cosa sulla quale qualcuno, visti anche certi precedenti, per esempio a Padova, dubita. Per non parlare del risultato dell’ “Americas Cup”. Comunque l’Amministrazione comunale punta a questo obbiettivo e per questo “si procederà all’assunzione, ex art. 90 D.lgs. 267/2000, di due dipendenti di categoria “D”, con contratto di lavoro a tempo determinato, e di due Dirigenti, uno amministrativo ed uno tecnico, sempre con contratto di lavoro a tempo determinato”.

Forse a breve  non vedremo più i comunicati stampa del comune di Trapani uscire dallo staff del Sindaco se non addirittura scritte dallo stesso primo cittadino, ma, come prescrivono le norme, da un giornalista iscritto all’ordine, come più volte richiesto dal sindacato dei giornalisti trapanese e siciliano. Verrà infatti bandito il concorso per “l’assunzione di un giornalista, con contratto di lavoro a tempo parziale ed indeterminato”, figura professionale totalmente diversa dal portavoce. Risulta che il sindacato vigilerà sul bando e su tutta la procedura.

Infine, il Comune ha previsto la possibilità di accogliere le domande di mobilità di n. 50 unità di personale A.S.U..

Sulla delibera c’è una dichiarazione dell’assessore Dario Safina, che ha curato la stessa. Esprime ovvia soddisfazione ma, realisticamente, tiene “a precisare che con questa delibera gli uffici potranno superare, seppure in parte, alcuni limiti funzionali, garantendo una maggiore sicurezza per quanto afferisce ad un più celere esito delle pratiche amministrative tecnico/contabili. Le decisioni dell’Ente, aggiunge, determineranno un vantaggio per il personale in servizio che, fortemente sottodimensionato, deve far fronte a carichi lavorativi eccessivamente gravosi”.

Non è mai troppo tardi, commenta qualcuno, per constatare e dare atto della situazione.

                                                                                   Aldo Virzì

.