ENZO ABBRUSCATO LASCIA IL CONSIGLIO COMUNALE E DIVENTA  IL VICE  DI GIACOMO TRANCHIDA

Era un traguardo al quale aspirava da tempo, anche se non quello finale: da ieri sera Vincenzo Abbruscato è ufficialmente il vice sindaco di Trapani. Il decreto sindacale di nomina è stato reso ufficiale al consiglio comunale durante la riunione di ieri, ed è stato lo stesso Enzo Abbruscato a volerlo comunicare con un ricordo “commosso” dei 18 anni trascorsi ininterrottamente – parentesi commissario a parte – negli scranni del consiglio. La nomina a vice sindaco è stata infatti  preceduta dalle dimissioni daconsigliere comunale, dalla formalizzazione di quell’atto sono trascorse solo poche ore ed è arrivata la nomina a vice sindaco. Atestimonianza che c’è stato tra Tranchida e Abbruscato un accordo: le dimissioni dal consiglio  erano il “prezzo” politico da pagare.

Il consiglio comunale si arricchisce così di un nuovo entrato, si tratta di Santo Vassallo, primo dei non eletti della lista “Trapani con coerenza” con la quale Abbruscato si era presentato alle elezioni, una delle tante liste civiche di quella strana campagna elettorale del giugno dello scorso anno nella quale non c’erano i partiti ma liste civiche. Era stato lo stesso Abbruscato a formare lasua, nonostante la  dichiarata appartenenza al PD, e diventarne leader. Non il solo.

Cambia il consiglio comunale, non la giunta. Infatti, come è specificato  nel decreto sindacale di nomina, la giunta rimane composta dalle stesse persone che manterranno anche gli stessi incarichi, a cominciare dallo stesso Abbruscato al quale si è aggiunta la nomina, e quindi l’impegno, di vicesindaco. 

Un bel regalo di fine anno per il neo vice sindaco, ma non è il suo traguardo finale, solo un primo step. Non ha infatti mai nascosto di voler diventare un giorno il primo cittadino di questa città. I concorrenti, Tranchida a parte ( forse ) sono avvertiti.

                                                                                                            ALDO VIRZI’