Strada disconnessa a Paceco, Ricciardi: “Che l’assessore si dimetta e paghi i danni”

“Che l’assessore Angileri si dimetta e che paghi a proprie spese i danni provocati ai centauri coinvolti nell’incidente, in quanto provocati da un amministrazione cieca, incompetente, presuntuosa e arrogante”

E’ quanto chiede con una interrogazione  al sindaco di Paceco il consigliere comunale Salvatore Ricciardi.

Nonostante abbia più volte messo in guardia l’amministrazione e chiesto interventi di messa in sicurezza del tratto di strada che va dall’incrocio tra la via Tosella e la via Nunzio Agate, dove le radici di un albero hanno sconnesso il manto stradale rendendolo pericoloso per chi passa.

La scorsa settimana un incidente ha coinvolto due ragazzi con lo scooter che a causa della strada disconnessa sono sbalzati dalla sella e per l’impatto sono stati ricoverati in ospedale per accertamenti.

Nonostante l’intervento della polizia municipale, aggiunge Ricciardi, non è stato messo in atto nessun intervento, nemmeno il posizionamento di transenne per segnalare il pericolo, omettendo “ un atto richiesto in maniera non motivata, punibile ai sensi del dispositivo dell’art 329 del Codice penale che recita” Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica o di ordine o pubblico o di igiene e sanità deve essere compiuto senza ritardo, pena la reclusione da sei mesi a due anni”.