DOPO L’ANPI ANCHE “PUNTO DRITTO” SOLIDALE CON BALDAROTTA

Riceviamo e pubblichiamo


L’associazione Punto Dritto, che ha scelto nel suo statuto di
dichiararsi antifascista, esprime solidarietà al giornalista Nicola
Baldarotta querelato da Casa Pound Italia per un articolo in cui
commentava il vergognoso striscione apparso in città, in cui si
invitata il Sindaco Tranchida a portare i migranti a casa sua.
Ora Baldarotta dovrà affrontare un processo e pur nel rispetto della
magistratura, non può passare inosservato che Casa Pound Italia su cui
pende una richiesta di scioglimento da parte dell’Anpi, che occupa
abusivamente uno stabile a Roma e che tiene un comportamento che la
pone fuori dalla Costituzione, si scomodi a querelare un giornalista
di provincia per limitare la sua libertà di espressione.
Siamo certi che Baldarotta riuscirà a dimostrare la sua innocenza in
Tribunale, ciò non toglie che ci preoccupa la presenza sul territorio
di questo movimento e che invitiamo la politica tutta a prendere
posizione su un fatto che non riguarda una piccola provincia, ma che ha una dimensione nazionale. Chi non conosce la storia è destinato a ripeterla, noi abbiamo deciso da sempre da che parte stare.

                                                                            Valentina Villabuona

                                                                            Marco Campagna