Passaggio a vuoto, il Trapani crolla 0-3 contro il Cittadella

É un Crotone-bis. Il Trapani crolla fisicamente e mentalmente dinanzi ad un ottimo Cittadella e dopo l’ottima prestazione contro Ascoli e Venezia fa un netto passo indietro.

Fuori il febbricitante Pettinari ed anche Coulibaly, dentro Colpani e Dalmonte. I granata partono bene e nei primi 25’ pressa alto e sfiora il vantaggio al 13’ su cross di Biabiany, ma Colpani viene anticipato da Mora che sfiora l’autogol e viene salvato da Paleari che respinge sulla linea. Al 25’ il punto di svolta, non del primo tempo, ma dell’intera partita: Branca scappa sulla sinistra e crossa, Proia anticipa tutti e sigla lo 0-1. Il Trapani scompare dal campo, pressa a vuoto e non riesce piú a ripartire.

Castori cambia subito con Pettinari e Coulibaly, ma proprio il numero 10 commette un’ingenuità al 54’ perdendo palla a metà campo, Proia serve Diaw che sigla lo 0-2. Il buio totale si amplifica e il Trapani non reagisce allo 0-2 e subisce ancora dalla squadra di Venturato che all’87’ sigla lo 0-3 con Pavan (appena entrato, ndr) completamente dimenticato dalla difesa granata.

Dopo due ottime prestazioni i granata crollano come successo a Crotone; pesanti le assenze dovute alle precarie condizioni fisiche di Pettinari e alla non perfetta condizione di Biabiany. Bisogna ripartire. Castori lo sa: ancora non é finita…

*foto di proprietà del Trapani Calcio