RICOVERATO IN CARDIOLOGIA SCOPRONO E’ AFFETTO DA COVID19

Grande momenti di tensione all’Ospedale Sant’Antonio di Trapani dopo la scoperta della positività al corona virus di un malato ricoverato in terapia intensiva al reparto di cardiologia. Le indiscrezioni dicono anche che si tratterebbe di un alcamese che dal nosocomio alcamese era stato trasportato  al Sant’Antonio.  Su tutta la vicenda, purtroppo, si sa ancora poco. Notizie frammentarie riportano che si è subito provveduto a isolarlo  dagli altri malati che si trovavano nello stesso reparto; a questi ultimi si è proceduto a fare immediatamente il tampone e, si spera, già in serata si sapranno i risultati, anche se la distanza tra un letto ed un altro nel reparto di terapia fa sperare per il meglio. Tampone, ovviamente, per medici e infermieri che hanno avuto contatti con il malato e si sta procedendo a sanificare i locali; ma si sta provvedendo anche a rintracciare parenti o altre persone che hanno avuto contatti con il malato trovato positivo.

Per avere un quadro più chiaro di una situazione comunque preoccupanti si dovrà aspettare nelle prossime ore, magari qualche comunicato dell’ufficio stampa dal quale si aspettano anche i dati di oggi, anche se dalla Regione fanno sapere che in provincia di Trapani l’aumento dei positivi rispetto a ieri è di cinque unità.

Si tratta di un anziano alcamese di 90 anni che aveva avuto diagnosticati problemi cardiologici e che per l’aggravarsi delle sue condizioni dal nosocomio alcamese era stato trasportato  al Sant’Antonio e ricoverato nel reparto di terapia intensiva della cardiologia, dove pur con tutti i procedimenti del caso, i medici hanno un protocollo di sicurezza diverso da quello dei reparti di virologia. Successivamente il paziente ha accusato difficoltà respiratorie che ha fatto scattare l’allarme, con la scoperta dell’essere positivo al Covid 19. Sembra, ma è ancora da verificare ufficialmente, che ad “infettarlo” potrebbe essere stato il nipote che è uno dei due operatori del 118   trovati positivi al virus.  

Si è  subito proceduto a isolarlo  dagli altri malati che si trovavano nello stesso reparto; a questi ultimi si è proceduto a fare immediatamente il tampone e, si spera, già in serata arriveranno da Marsala, che è il centro dove si esaminano i tamponi per tutta la provincia, si sapranno i risultati.,  Tampone, ovviamente, per medici e infermieri che hanno avuto contatti con il malato; si è  anche proceduto alla sanificazione dei locali. si sta provvedendo anche a rintracciare parenti o altre persone che hanno avuto contatti con il malato trovato positivo. In allarme anche la sindaca di Erice Daniela Toscano che si è messa in contatto con il Direttore generale dell’ospedale per avere tutte le informazioni necessarie per rassicurare i suoi concittadini.