IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA L’EMENDAMENTO LIPARI PER L’ACCESSO AI BONUS TARI

Da quando, in modo spiccio e anche un po’ volgare, Tranchida lo invitò ad uscire dalla sala dove era riunita la maggioranza della quale faceva parte:” esci da questa porta che non è girevole”, Giuseppe Lipari ( soprannome BOCCINO), in consiglio è stato la principale spina nel fianco proprio di Tranchida. Decine di proposte, interrogazioni, di emendamenti, tutti regolarmente bocciati; la regola era di isolarlo. Lipari, però, non ha mai desistito e ieri, durante l’ultimo consiglio comunale si è preso la sua rivincita. In discussione era il nuovo regolamento della TARI, la tassa sui rifiuti che fa di Trapani la città più cara d’Italia.

Ancora una volta Lipari è presente con i suoi emendamenti, tanti. Solitamente vengono bocciati con la maggioranza compatta che segue l’indicazione che arriva dall’alto. Questa volta succede un miracolo. Lipari presenta un emendamento che “rende l’ISEE l’unico parametro economico per l’accesso ai <bonus tari>” che, inaspettatamente, trova una maggioranza. Oltre a tutta l’opposizione l’emendamento trova il voto favorevole di alcuni consiglieri di maggioranza, quel tanto che basta perché venga approvato ed inserito nel nuovo regolamento TARI.

“Si pone fine ad una ingiustizia sociale, è il commento di Lipari. Fino ad oggi, a parità di Isee, infatti, sono sempre state escluse in maniera discriminatoria dai bonus sociali migliaia di famiglie contribuenti trapanesi che, nei fatti, versavano in condizioni di disagio maggiori di quelli ammessi “. Ma il consigliere dimostra di avere anche stile e la sua dichiarazione si conclude con un “ringraziamento a tutta l’aula consiliare, nella sua interezza, per la grande maturità dimostrata nell’approvare un emendamento dell’opposizione.”

                                                                               Aldo Virzì

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: