IL CIMITERO DI TRAPANI HA IL NUOVO REGOLAMENTO PER L’EDILIZIA PRIVATA

Dai consiglieri Passalacqua, La Barbera, Peralta, La Porta riceviamo il seguente comunicato che per l’interesse pubblico volentieri pubblichiamo:

Ieri il Consiglio Comunale ha approvato la proposta di delibera avente per oggetto la modifica del Regolamento per l’edilizia privata nel cimitero comunale di Trapani. Tale delibera di Giunta deriva da una proposta inviata all’Amministrazione Comunale da parte della I Commissione Consiliare Permanente in data 1/10/2019. I componenti della commissione, i consiglieri Toscano, Passalacqua, Peralta, Lipari, La Porta e La Barbera, dopo aver approfondito lo studio del regolamento cimiteriale e dopo aver effettuato numerosi incontri con gli uffici preposti hanno ritenuto utile la modifica del regolamento cimiteriale al fine di poter ampliare le aree sulle quali è ora possibile intervenire. Più specificatamente si è inteso dare la possibilità di recuperare le propaggini divelte fuori terra che deturpano l’aspetto e il decoro architettonico della zona definita monumentale del Cimitero di Trapani, nonché, laddove possibile, di aumentare il numero dei loculi attraverso un intervento edilizio proprio sulle menzionate propaggini fuori terra pur sempre rispettando le prescrizioni regolamentari attualmente in atto e i pareri degli organi interessati (vedi Soprintendenza).

Sono stati effettuati diversi sopralluoghi presso il cimitero comunale, alcuni dei quali in presenza della parte istante e dei funzionari della Soprintendenza. In alcune sezioni del settore A della zona monumentale del Cimitero di Trapani risultava preclusa la possibilità di allineamento in alzata e quindi di intervento edilizio finalizzato all’ampliamento. Si è potuto verificare la mancata sussistenza di motivi ostativi all’estensione degli interventi edilizi nella zona preclusa, pur sempre a condizione che venissero rispettati tanto il decoro architettonico quanto le normative ivi esistenti,  quindi si è ritenuto opportuno effettuare un ragionamento di interesse pubblico consistente nel modificare il Regolamento per l’edilizia privata.

L’intero padiglione è suddiviso nei settori “A” e “B”, a loro volta i settori sono ripartiti in sezioni. Il settore “B” comprende le sezioni che vanno dalla 1 alla 8, mentre il settore “A” dalla sezione 9 fino alla 23. Il Regolamento cimiteriale prevedeva la possibilità di allineamento e ampliamento nel settore “A” solo nelle sezioni che vanno dalla n. 9 alla n. 14, restando escluse le sezioni che vanno dalla 15 alla 23. In nostro intervento è consistito nel riconoscere la possibilità di allineamento e ampliamento proprio nelle sezioni 15, 16, 17, 22 e 23 del settore “A”. Ciò comporterà la possibilità di incrementare il numero dei loculi attraverso un processo di edificazione in alzata, permettendo la trasformazione dell’unico loculo attualmente posizionato a terra in una eventuale colonna composta da 3/4 loculi nonché evitare l’attuale deturpamento dello stato architettonico.

Non possiamo pertanto che dichiararci pienamente soddisfatti del risultato raggiunto  e ringraziamo tutte le parti coinvolte, l’Amministrazione Comunale, il Consiglio Comunale tutto, il 3° Settore nelle persone dell’ Arch. Canale, l’Arch. D’angelo, il geom. Campo, la Soprintendenza nelle persone dell’ Arch. Vaiarello e dell’ Arch. Montalbano.