Il 24 luglio a Mazara del Vallo Carmelo Sardo presenta il suo nuovo libro “L’Arte della salvezza” per la rassegna “Un Mediterraneo di letture”

Secondo appuntamento con “Un Mediterraneo di Letture” – la rassegna letteraria organizzata dalla Power Sound Service in collaborazione con l’Associazione Culturale ‘Ciuri’ e il patrocinio del Comune di Mazara del Vallo –  sabato 24 luglio, con inizio alle ore 21.30 al Complesso Monumentale Filippo Corridoni. Ospite dell’appuntamento sarà Carmelo Sardo, che presenterà il suo nuovo libro dal titolo ”L’arte della salvezza. Storia favolosa di Marck Art”, con la prefazione di Gaetano Savatteri. Marck Art, nome d’arte di Marco Urso, è nato sordo.

Cresciuto a Favara, periferia della periferia agrigentina, vive l’infanzia nel silenzio, trattato come chi soffre di un grave deficit cognitivo. Ed è solo quando raggiunge i 15 anni che i genitori, lui muratore, lei casalinga, comprendono davvero la sua condizione e gli forniscono un apparecchio acustico. Corpulento, miope e strabico, Marco è un bersaglio inerme perfetto per i bulli del paese, e il suo futuro non sembra promettere alcun riscatto. Invece nel 2006 arriva la svolta. Tanto inattesa quanto infusa di poesia e misticismo. Scivolato in un lieve coma, Marco è in ospedale e si risveglia affermando di vedere gli angeli, i quali vogliono che dipinga per loro. Quel giorno inizia il viaggio straordinario di Marck Art. Quel giorno nasce la sua pittura dalla tecnica avvolgente, armoniosa, solo apparentemente scriteriata. Comincia così l’incredibile favola di Marck Art, le cui opere ora affascinano e conquistano i più grandi collezionisti italiani.  

Carmelo Sardo è caporedattore cronache del TG5; ha esordito nella narrativa con ‘Vento di tramontana’ (Mondadori, 2010), per poi proseguire con ‘Malerba’ (Mondadori, 2014) – scritto assieme al detenuto ergastolano Giuseppe Grassonelli, con il quale ha vinto il prestigioso premio letterario Racalmare Leonardo Sciascia – pubblicato in Francia, Germania, Spagna e Giappone. Dal libro è stato tratto il docufilm ‘Ero Malerba’, con la regia di Toni Trupia, ed è stato avviato il progetto per la trasposizione cinematografica. 

Nel 2016 pubblica con Mondadori, ‘Per una madre’. 

Il prossimo appuntamento della rassegna mazarese è in programma il 30 luglio, sempre alle ore 21.30, con Giorgia Butera che presenterà il libro “Terra Promessa –  Storie di civiltà e migrazioni”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: