MARINA BAY VUOLE REALMENTE ABBANDONARE SAN VITO LO CAPO ?

Ma allora Marina Bay ha definitivamente abbandonato l’idea del mega progetto dell’approdo turistico a San Vito lo Capo? Non è una domanda inutile  per chi legge il comunicato stampa e soprattutto è presente alla conferenza stampa che il project manager ing. Pietro Inferrera e l’avv. Agatino Scaringi hanno tenuto ieri a Trapani.

Allora andiamo con ordine per cercare di rispondere all’interrogativo iniziale. Sia nel comunicato stampa che durante la conferenza viene detto che la società prende atto della volontà del Sindaco di San Vito di: “dichiarare conclusi i lavori della conferenza di servizio per l’esame del masterplan progettuale relativo alla realizzazione dell’approdo turistico”. Aggiungiamo subito che la società contesta, ma solo verbalmente e nel comunicato l’operato dell’Amministrazione comunale, aiutandosi con un lungo elenco di date e episodi che:  “se decidessimo di andare al TAR saremmo sicuri di vincere, ma faremmo un torto ai cittadini di San Vito e poi ci sono altre spese e i tempi lunghi anni per avere giustizia”. Appare sorprendente che una società, disponibile ad un investimento di decine di milioni di euro, ritenendo di avere ricevuto un torto non cerca la via giudiziaria ma decide, “per rispetto alla popolazione” di chiudere baracca e burattini; rimettendoci non poco di spese di progettazione e tanto altro in questi tre anni di confronto con le due diverse amministrazioni comunali che si sono succedute nel centro turistico leader della Sicilia. Sorprende, ma fino ad un certo punto. Poi si guarda con più attenzione l’incipit del comunicato stampa: “ Nessuna volontà di imporre il nostro progetto, solo la richiesta che la comunità di San Vito Lo Capo potesse valutarlo scevra da pregiudizi”. Che significa? Lo fa intendere l’avv. Scaringi ripetendo e ribadendo il solito e scontato rispetto ( quasi amore ! ndr) per la comunità sanvitese; quella stessa comunità, ed ecco il punto, che viene invitata a pronunziarsi sul progetto che è stato revisionato ma i cui particolari vengono tenuti segreti.

Tutto diventa più chiaro: Marina Bay non ha definitivamente chiuso con San Vito, ma vuole ribaltare la decisione dell’amministrazione comunale rivolgendosi alla popolazione per il giudizio finale. Per questo, nonostante la decisione del Sindaco di considerare conclusi negativamente i lavori della conferenza di servizio, hanno ugualmente inviato al comune, in formato elettronico, il progetto e gli elaborati, dichiarandosi disponibili a mandarli anche in forma cartaceo. Ma solo se da parte della cittadinanza ci fosse la “curiosità” di conoscere il progetto e quindi chiedere e “costringere” l’amministrazione comunale a renderli pubblici, con la celata e non dichiarata conseguenza di attendersi  il formarsi di un “movimento popolare” che imponga il consenso al progetto all’amministrazione comunale.

Ritorniamo alla domanda iniziale: Marina Bay ha abbandonato l’idea del mega progetto dell’approdo turistico a San Vito?”. La risposta leggendo il comunicato e assistendo alla conferenza stampa è un No secco.

                                                                            Aldo Virzì