ERICESTATE 2021, gli appuntamenti della settimana

  Il borgo medievale di Erice è in pieno fermento anche questa settimana.  

Erice, luogo da favola,  ma anche un luogo di cultura ricco di eventi da non perdere. Un cartellone iniziato il 4 luglio e che terminerà il 4 novembre perché ad Erice l’estate, quest’anno, si protrarrà in senso metaforico fino a novembre: questo l’intento della campagna di comunicazione lanciata dal Comune di Erice.

Erice ha organizzato oltre 40 eventi per quest’estate 2021: occasioni che hanno dato modo, a residenti e visitatori, di intrattenersi nel bel borgo medievale passando ore in relax davvero piacevoli.

L’Amministrazione Comunale di Erice ha intrapreso così la via che trasforma il fare cultura in tutte le sue forme, emozionare e parlare della storia e della cultura pur tuttavia senza togliere il divertimento alternandolo ad occasioni di riflessione: si vuole quindi mantenere alta la qualità.

Ericestate 2021 ha come obiettivo la cooperazione e collaborazione, sottolineato dal fatto che sia importante fare rete: un esempio è lo stesso cartellone degli eventi, curato dal Comune di Erice in collaborazione con numerosi enti, fondazioni, realtà musicali, culturali e artistiche del territorio.

L’intento è proprio quello di dar vita ad una serie di appuntamenti mantenendo comunque la medesima formula con  presentazioni di libri, conferenze, mostre, musica, teatro, arte, concerti, urban street art.

Erice sembra che quest’anno abbia deciso di raccontare storie e in particolar modo la propria storia: così si trasforma anche nel luogo della narrazione.

Oggi 23 agosto, alle ore 18.00, negli spazi del Cortile di Palazzo Sales, ad Erice la presentazione del libro Il Polo Museale “A. Cordici”. Il racconto di una antica cittàL’autore, Salvatore Denaro, Dirigente del Settore Cultura del Comune e Direttore del Polo Museale, nel ripercorrere la storia dell’antica Monte San Giuliano attraverso i reperti archeologici e storico-artistici dalle origini ai giorni nostri, analizza gli aspetti scientifici, tecnici ed amministrativi che hanno portato all’apertura nel luglio del 2015 del Polo Museale nei nuovi locali dell’ex convento dei Francescani.  Una guida sul Polo Museale, un ulteriore tassello verso quella valorizzazione e fruizione dell’immenso patrimonio culturale che fa di Erice un Museo “a cielo aperto”.

La pubblicazione si avvale dei saggi del compianto archeologo Sebastiano Tusa. Interverranno: Valeria Patrizia Li Vigni, soprintendente del Mare e Maurizio Vitella, docente universitario di Storia dell’Arte presso l’Università di Palermo.

Martedì 24 agostoalle ore 19.30, nella meravigliosa cornice della Chiesa Madre ad Erice il “Quint’etto” dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Formato da professori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Quint’etto è un quintetto d’archi che trova le sue origini nello studio del repertorio classico unito alle esperienze personali dei cinque musicisti che, pur essendo di formazione “classica”, hanno avuto singolarmente vaste esperienze in altri generi musicali, apportando ognuno, nella “fusione” con gli altri, il proprio “etto” di cultura. L’ensemble sarà composto da Rosario Genovese, Ruggero Sfregolo ai violini, Andrea Pighi al contrabbasso, Gianni Leonetti alla viola, Francesco Di Donna al violoncello. Musiche di Vivaldi, Mozart e Bach.  

 Ingresso gratuito.

Le mostre di Ericestate 2021

Sarà possibile visitare fino al 4 novembre la mostra “De Chirico e Ventrone. La vittoria della pittura”.  Da un’idea di Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Zichichi e Vittorio Sgarbi che ne firma la cura con Victoria Noel-Johnson, la mostra è organizzata dalla Fondazione Erice Arte del Comune di Erice, dalla Fondazione Ettore Majorana e dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico. E’ allestita negli spazi dell’Istituto Wigner–San Francesco e del Polo Museale “Antonino Cordici e la visita è inserita nel circuito Erice Card. La mostra è visitabile tutti giorni dalle ore 10.30 alle ore 19.00.

Fino ad oggi 23 agosto, negli spazi della Torretta Pepoli, ad Erice sarà possibile visitare “FESTINA LENTE – Il segno di un percorso sospeso nel tempo”, una mostra personale di Massimiliano Errera a cura di Alessandra Infranca e Tony Agueci.

Focus su Erice Card

Erice Card, una misura pensata per la ripartenza del turismo di Erice in considerazione dell’emergenza pandemica ancora in atto.

La card consente  di accedere a prezzo ridotto ai siti culturali della città di Erice (Castello di Venere, Polo Museale “A. Cordici”, Istituto Wigner-San Francesco, Istituto Blackett-San Domenico), ma anche di promuovere lo sviluppo turistico e culturale del centro storico.

L’Erice Card, al costo di 6 euro, valida fino al 31 dicembre 2021,  è acquistabile in tutti i siti culturali della Fondazione Erice Arte e della Fondazione Ettore Majorana, nella stazione di valle della cabinovia, all’infopoint del Comune di Erice a Porta Trapani ed anche online sul sito: https://fondazioneericearte.org/prodotto/erice-card/. È frutto dell’accordo tra Comune di Erice, Fondazione Erice Arte, Fondazione Ettore Majorana e FuniErice Service S.r.l., attività commerciali e stakeholder del territorio.

Pertanto, oltre all’accesso ai siti culturali, consentirà di usufruire di sconti pari almeno al 10% per soggiornare in alberghi o recarsi nei ristoranti convenzionati e di tariffe agevolate per viaggiare in funivia così come segue:

·         CAT. A – Utenti residenti in provincia di Trapani – 5 euro per il primo transito, 2 euro per i successivi;

·         CAT. B – Utenti italiani non residenti in provincia di Trapani – 8.50 euro per il primo transito, 4 euro per i successivi;

·         CAT. C – Utenti residenti all’estero – 9.50 euro per il primo transito, 4 euro per i successivi.

Per la partecipazione agli eventi di Ericestate 2021 è previsto l’obbligo del Green Pass.

Si comunica che, ai sensi del Decreto Legge 23 luglio 2021 n. 105, art. 3, comma 1, lett. b), dal giorno 06/08/2021, l’accesso agli eventi sarà consentito solo alle persone in possesso di:

– Green Pass attestante l’avvenuta vaccinazione o certificazione di avvenuta guarigione da COVID-19 o certificazione attestante l’effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-COV-2 effettuato da non oltre 48h.

L’ingresso agli eventi è contingentato, fino ad esaurimento dei posti a disposizione, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: