Paceco, Conclusi i cantieri di lavoro: prossima l’’ apertura della villa comunale

Sono state sistemate la pavimentazione della villa comunale e un’area verde all’incrocio tra la vie Luigi Natoli e Maria Giacoma Scaduto, a Paceco, al termine dei cantieri di lavoro predisposti dall’Amministrazione comunale, finanziati dall’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro con un importo complessivo di 176 mila euro.

«Il ripristino della pavimentazione ha migliorato lo stato della villa comunale, in aggiunta alla potatura degli alberi che avverrà nei prossimi giorni, in vista della fruizione da parte della collettività» evidenzia il Sindaco, Giuseppe Scarcella, anticipando che «è stato già fatto il bando per l’affidamento del servizio di guardiania che consentirà la riapertura della villa comunale».

Oltre alla realizzazione delle due opere, i cantieri di lavoro hanno consentito il temporaneo impiego di 20 lavoratori, compresi due operai qualificati e due direttori dei lavori reclutati attraverso selezioni pubbliche bandite la scorsa estate. 

«In piena emergenza sanitaria non è stato facile portare avanti i cantieri di lavoro, perché tante sono state le problematiche da affrontare, ma tutte sono state superate al meglio» afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Castelli, che ha seguito le fasi organizzative delle opere, dopo avere portato a termine l’iter avviato da Matteo Angileri, suo predecessore nell’Amministrazione Scarcella.

I due progetti, elaborati dall’Ufficio tecnico comunale e approvati dalla Giunta che ha anche individuato le opere da realizzare su proposta del Sindaco, erano stati trasmessi all’Assessorato regionale il 21 gennaio 2019. A dicembre di quello stesso anno, il Dipartimento regionale del Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento dei servizi e delle Attività formative, aveva “esitato positivamente le istruttorie dei cantieri di lavoro ammettendo i progetti a finanziamento”: 63.899,54 euro per i “lavori di sistemazione dell’area verde adiacente la via Luigi Natoli” e 112.122,54 euro per la “sistemazione della pavimentazione della villa comunale”.

A conclusione delle due opere, Castelli coglie l’occasione per «ringraziare i vertici dell’Assessorato regionale del Lavoro, per la grande disponibilità e fattiva collaborazione istituzionale riscontrata, nonché il geometra Gaspare Cernigliaro e l’ingegnere Sandro Bencivinni del V Set.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: