Morto il partigiano Rosario Parrinello

Era l’ultimo dei partigiani di questa provincia ancora vivo, l’ultima testimonianza di quel glorioso nuovo rinascimento italiano che fu la lotta partigiana per dare la democrazia al nostro Paese. Il partigiano Rosario Parrinello 102 anni, è morto la notte scorsa nella sua abitazione di Marsala.

Lascia il ricordo della sua storia: operaio, neanche la quinta elementare, ancora giovanissimo, militare, l’8 settembre del 1943 non ci pensa due volte da che parte stare e si arruola nelle formazioni partigiane, divisione Garibaldi Nino Nannetti, brigata “Cacciatori delle Alpi” che ha operato nel Cadore. Come tutti i partigiani assume un nome di battaglia “Capitano”.

Il partigiano Parrinello è stato tra i fondatori dell’ANPI di Marsala nel 1949. Con la rinascita della sezione ANPI di Marsala nel 2012 ha assunto la vice presidenza onoraria.
In un comunicato la presidenza provinciale dell’ANPI, associata alla sezione di Marsala, “rende onore al partigiano Rosario Parrinello, ne ricorda il suo eroismo ed il suo esempio da trasmettere ai giovani. L’ANPI, presente ai funerali del partigiano, inchina le sue bandiere nel suo ricordo ed esprime le sue condoglianze alla famiglia”.

Si sono associati al cordoglio l’ANPI nazionale e il vice presidente nazionale dell’ANPI Ottavio Terranova anche a nome dell’ANPI Sicilia.
La Presidenza provinciale dell’Anpi