FUNIERICE: IL CDA “USCENTE” APPROVA IL BILANCIO IN ATTIVO E ANNUNCIA LA RIAPERTURA AL PUBBLICO. MA SI ASPETTANO LE DECISIONI DEI SOCI

Oggi è il giorno delle decisioni finali ( ricorsi alla magistratura a parte) sul destino della FuniErice. Si riunisce il consiglio di amministrazione che dovrebbe dar seguito alle decisioni prese dalla Sindaca di Erice Daniela Toscano e dal dott. Cerami, commissario del Libero Consorzio, del licenziamento di fatto dell’attuale consiglio di amministrazione, per far posto al “loro” Amministratore Unico. Il successivo obbiettivo dovrebbe essere il ridimensionamento del Direttore Generale Germano Fauci.

Ma ai loro contestati disegni di sconvolgimento dell’assetto giuridico e organizzativo della FuniErice, una prima risposta è arrivata proprio ieri dall’uscente consiglio di amministrazione che ha approvato il bilancio 2020 che, nonostante la crisi pandemica, si è chiuso ancora una volta in attivo. Di seguito riportiamo il comunicato stampa che illustra i risultati positivi di oggi, ma anche di ieri, della FuniErice. Un risultato che, a prescindere delle decisioni che verranno assunte, peserà molto sul destino della società. Sullo stesso destino peserà la cronaca su quanto successo alla funivia del Mottarone, la necessità di guide esperte in aziende come questa.

Questo il comunicato del CdA della FuniErice presieduto da Franco Palermo: “Il CdA della FuniErice Service Srl ha approvato il progetto del bilancio 2020 con un utile di esercizio pari a € 16.856,00: un risultato certamente lusinghiero se analizzato alla luce del contesto economico e sociale in cui si è generato che ha, inevitabilmente, penalizzato l’operatività del settore dei trasporti coinvolgendo anche la FuniErice, costretta a sospendere l’esercizio al pubblico della funivia dalla fine del mese di marzo fino alla fine del mese di luglio e dal mese di novembre fino alla fine del 2020. Agli occhi dei non addetti ai lavori potrebbe sembrare che il risultato di esercizio positivo conseguito non si sarebbe registrato se non fosse pervenuto il contributo erogato dalla Regione Sicilia, ai sensi del Decreto Rilancio, e destinato a compensare i mancati ricavi patiti dalle aziende del settore del trasporto pubblico locale: in realtà, appare opportuno precisare e sottolineare che la Direzione Generale ha, per l’ennesima volta negli ultimi otto anni, affrontato l’emergenza con una tempestività ed una programmazione gestionale dinamica tali da consentire al CdA di risparmiare oltre 400 mila euro di costi e porre in essere gli atti deliberativi necessari a salvaguardare, in un anno drammatico, l’equilibrio economico e finanziario della società, consegnando ai soci un risultato straordinario che ha evitato di erodere il patrimonio netto della FuniErice. “Il miracolo che abbiamo realizzato dal 2013 ad oggi è da attribuire ad una gestione aziendale attenta e scrupolosa – afferma il Presidente Palermo – ma è anche il frutto di un CdA che si è contraddistinto per il lavoro di squadra. Per questa ragione vorrei ringraziare tutti i membri del CdA, ed ancora il Collegio Sindacale e tutti i collaboratori esterni. Infine, ma non ultimi, ringrazio tutti i dipendenti, anche se una menzione particolare ed un encomio speciale merita soprattutto il Direttore Generale, Germano Fauci che, nonostante i gravi problemi di salute che lo hanno colpito in questi mesi, non ha mai abbandonato l’azienda neanche durante la malattia, consentendo all’azienda di raggiungere anche nel 2020 l’ottavo risultato utile positivo consecutivo, dimostrando un’abnegazione ed un impegno davvero lodevoli.” La funivia di Erice dovrebbe riaprire al pubblico martedì 1 giugno 2021, dopo avere superato le prove tecniche e di sicurezza annuali che si svolgeranno il 28 e 29 maggio 2021 alla presenza degli ispettori ministeriali.”

                                                                             Aldo Virzì

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: