Il Senatore Santangelo chiede al ministro notizie sul progetto della nuova rete fognaria

Riceviamo e pubblichiamo:

Il Senatore Santangelo dopo le ultime vicende legate alle continue rotture verificatesi alla condotta fognaria nella zona industriale e con i consequenziali “atavici” problemi degli sversamenti nel lungomare Dante Alighieri antistante l’area dello CCR di Trapani, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro per il Sud e la Coesione territoriale. 

Questo atto ispettivo – ha affermato il senatore Santangelo – permetterà  di conoscere gli eventuali sviluppi in merito alle richieste avanzate dall’amministrazione comunale, a mezzo del suo assessore ai lavori pubblici, nel corso dell’incontro tenutosi a Roma il 18 settembre 2019,  e in particolare di far chiarezza sui dossier in quella sede consegnati, come quello, appunto, del “progetto relativo alla condotta di Via Libica, e alla richiesta di svincolo delle economie della gara sulla seconda soffolta, al fine di eliminare il pennello di Via Tunisi, il quale è anche causa di erosione delle coste”.

Stante il lasso di tempo intercorso, continua il sen. Santangelo, ho chiesto al Ministro di sapere quali siano le azioni che intende adottare anche in considerazione del superamento delle infrazioni europee sugli impianti di depurazione in cui incorre l’Italia, e anche se siano in programma degli incentivi economici in favore dei comuni nell’ammodernamento delle opere fognarie fondamentali per il corretto funzionamento degli stessi.