BASE RIFORMISTA(P.D.) DISCUTE SU PARCHI EOLICI E TRANSIZIONE ENERGETICA

commerciali alle attività ittiche In generale, comunque, da tutti gli interventi si è colto un segnale positivo sui parchi eTrasformare una crisi pandemica globale in un’opportunità per elaborare gli strumenti necessari per affrontare la minaccia epocale dei nostri tempi, i cambiamenti climatici. PARCHI EOLICI OFF-SHORE , TRANSIZIONE ENERGETICA NELLE ISOLE MINORI, AMBIENTE PAROLA CHIAVE, è stato il titolo di un laboratorio di idee tenuto sui canali webinar organizzato da Base Riformista PD.
Tanti gli intervenuti che si sono susseguiti, a cominciare dal mondo politico, quello della Presidente della commissione ambiente alla Camera on. Alessia Rotta.Il mondo dell’ambientalismo è stato invece rappresentato dal direttore esecutivo di Greenpeace Onufrio, dall’avv. Pipitone di Legambiente ed Italia Nostra, con i rappresentanti regionali e provinciali Janni e Piepoli. Gli interventi sono stati arricchiti da figure provenienti dal mondo scientifico, come il Presidente nazionale del Conisma dott Mazzola, dal ricercatore del CNR di Palermo Ing Scianna e dall’ing Silvestrini, direttore scientifico di QualEnergia e Kyoto Club.


Oggetto dell’incontro il tanto discusso parco eolico Off-Shore, la cui richiesta di esecuzione è stata presentata da Renexia. Molto interessante sul tema specifico l’intervento della Presidente provinciale di Italia Nostra Anna Maria Piepoli che si è dichiarata favorevole al progetto, ma allo stesso tempo ha posto una serie di paletti sotto forma di domande ai quali i progettisti dovranno dare risposte per ottenere una approvazione. Si sono ovviamente discusse le criticità, partendo dai dubbi sull’impatto paesaggistico, sull’impatto dei flussi migratori dell’avifauna e le potenziali ricadute sulle economie territoriali e sull’indotto, dal transito dei flussi olici che dovrebbero affrancarci dal carbone.


E’ stata l’occasione per dialogare sui cambiamenti climatici e su quali effetti, nel giro di pochi anni, questi possano comportare per il nostro stile di vita. Ci si è concretati anche sulle azioni che possono essere poste in essere per rispettare il Green new Deal e sugli obbiettivi per far diventare il continente europeo a emissioni zero entro il 2050.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: