Due importanti progetti erasmus per l’alberghiero di Erice e per il nostro turismo

L’Istituto Alberghiero “Florio” di Erice raggiunge due importanti obiettivi legati alla formazione, grazie all’approvazione di altrettanti progetti Erasmus: uno come capofila di una rete di Alberghieri siciliani e uno per la formazione dello staff. Nello specifico, nell’ambito del Programma Erasmus+ KA1 VET , i progetti approvati sono “Tailor-MOB”  e “IDEA”. 

Il progetto “Tailor-MOB”, valutato dagli esperti quale uno tra i migliori progetti Erasmus+ KA1 VET con un punteggio complessivo pari a 100/100, promosso dall’Istituto “I. e V. Florio” coordinato da REATTIVA, vede coinvolti 12 Istituti ad indirizzo turistico-alberghiero della Sicilia, oltre a un ampio partenariato formato dalle più importanti e rappresentative associazioni di categoria, parti sociali, imprese e autorità pubbliche regionali, quali CONFINDUSTRIA SICILIA, CONCOOPERATIVE SICILIA e REGIONE SICILIA, capaci di assicurare una forte connessione con il tessuto socio-economico di settore a livello locale e nazionale, e garanzia di un’efficace e duratura valorizzazione dei risultati del progetto. 

Il progetto Tailor-Mob prevede un tirocinio all’estero di 1 mese per 180 studenti delle classi quarte degli istituti siciliani coinvolti presso strutture turistico-alberghiere con sede in Germania, Spagna, Portogallo, Francia, Regno Unito e Malta, con l’obiettivo di formare figure professionali dotate di competenze innovative in ambito turistico-ricettivo e migliorare, quindi, la qualità dell’istruzione e della formazione professionale, dando una dimensione europea ai percorsi didattici .

Il progetto è un’occasione di continuità con precedenti esperienze e di implementazione di attività di internazionalizzazione già intraprese da anni dall’Istituto Alberghiero di Erice, che ha avuto approvato anche un progetto Erasmus rivolto al personale docente e amministrativo della scuola. Si tratta del progetto “IDEA“, che vedrà coinvolti  35 insegnanti, 4 membri del personale amministrativo, il DS e il Dsga che avranno modo di frequentare corsi di formazione all’estero e di effettuare attività presso altri istituti alberghieri europei con possibilità di sperimentare esperienze nuove.

“Consentirà alla scuola di essere più europea e più competitiva – dice la preside, Pina Mandina – di accrescere nel tempo la qualità delle risorse umane a disposizione e migliorare la qualità del servizio offerto ai ragazzi e alle famiglie, rispondendo alla chiamata di modernizzazione e internazionalizzazione della scuola che la società impone, in linea con gli obiettivi Europa 2030. Al processo di internazionalizzazione avviato dalla scuola – conclude – si aggiunge l’introduzione nella didattica in classe di un docente madrelingua francese, che sarà accolto dalla scuola da ottobre a maggio grazie a una borsa di studio assegnata dal MIUR al ‘Florio” di Erice”.