Una Norma al tempo del Covid-19

Una Norma al tempo del Covid -19, con il numero consentito di spettatori e rispettando il distanziamento sociale.
Venerdì la prima dell’opera al Teatro “Giuseppe di Stefano” a Trapani, con la 72ª stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, Teatro di tradizione. Un allestimento del capolavoro di Bellini che ha visto sul podio Andrea Certa, alla regia, scene e luci Raffaele Di Florio, e un cast stellare. Accanto a Desirée Rancatore (Norma) Alessia Nadin (Adalgisa), Giulio Pelligra(Pollione); i costumi sono di Lucia Imperato.
Uno spazio scenico diviso in due nella profondità: in primo piano gli interpreti agiscono in un luogo astratto che disattende le didascalie suggerite dal librettista Romani ma conserva lo spirito arcaico e le atmosfere presenti nella vicenda; in secondo piano, il coro, statico, dà voce ad un luogo poetico, assimilabile per molti versi al coro della tragedia greca. Il coro,preparato da Fabio Modica quindi, “anima” e non “corpo” di un popolo oppresso: esso non prende parte alla vicenda, ma ne è testimone. I cantanti del coro, infatti, si collocano nella messinscena come eterni spettatori, al di là del tempo e dello spazio. A sottolineare questa sorta di partecipata estraneità alla vicenda narrata, essi non indossano costumi, ma la divisa da concerto.


Per quanto riguarda i costumi, invece, ci si è ispirati al primitivismo dell’arte del novecento del secolo passato.
«Quest’inverno, prima della tragica vicenda del covid19, altre ipotesi di regia si stavano definendo. Poi, la pausa forzata ha dato una spinta creativa al progetto artistico e le norme sanitarie hanno prepotentemente circoscritto gli argini dell’agire registico» così dichiara il regista Raffaele Di Florio.
Con Norma si replica domenica 30 agosto, alle ore 21.00.
Il Luglio Musicale Trapanese, è tra i pochi teatri in Italia, che, nonostante l’ emergenza sanitaria ha dato vita ad una stagione lirica  mettendo in scena tre opere, cinque concerti e un balletto. In programma a settembre altri appuntamenti all’insegna della grande Musica.
L’opera è in cartellone per la 72ª stagione lirica del Luglio Musicale Trapanese, che si fregia dei patrocini del Comune di Trapani, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Sicilia – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana.

L’Ente Luglio Musicale Trapanese si avvale anche della collaborazione di importanti realtà culturali locali: in particolare il Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino”, l’Associazione “Amici della Musica” di Trapani, il Goethe Institut, l’ Istituto di Cultura Italo Tedesco – sezione Trapani. 
Main sponsor: l’Atm Spa Trapani, l’azienda di trasporto e mobilità della città.